Auguri alla città  di Forlì per un futuro più verde

26 dicembre 2004 di admin Lascia un commento »

I fattori che hanno portato Forlì alla preoccupante retrocessione nel campo della qualità  dell’ambiente dipendono dalle politiche attuate, occorre invertire la tendenza nel campo delle politiche ambientali. Primo urgente obiettivo: portare ad un drastico miglioramento della qualità  dell’aria, vera emergenza cittadina.

Un buon anno per noi significa:

– Meno inquinamento e nessun nuovo inceneritore, grazie ad un decisivo aumento della raccolta differenziata
– Una migliore qualità  della vita e dell’ambiente, garantita anche alle generazioni future.
– Una città  sicura e vivibile anche per pedoni e ciclisti
– Uno sviluppo sostenibile della Città , che non sia fatto di solo cemento ed asfalto.

clicca su “continua” per leggere il resto dell’articolo
Forlì non merita il 70° posto nella classifica di Legambiente per qualità  ambientale, ed i Verdi di Forlì hanno come primo obiettivo in Consiglio Comunale quello di indirizzare la Città  verso un miglioramento delle condizioni della nostra salute attraverso una maggiore attenzione verso l’ambiente. Se volete tenervi aggiornati sulle nostre iniziative, potete consultare la pagina web www.alessandroronchi.net, dove pubblichiamo costantemente il nostro lavoro in Consiglio ed in Giunta.

!!Più raccolta differenziata, meno rifiuti da smaltire, tariffe per i rifiuti ridotte

Anche quest’anno aumenterà  la tariffa dei rifiuti. A questi aumenti, negli anni, non è mai stata affiancata una politica seria finalizzata alla riduzione della produzione (siamo tra i primi in Italia per quantità  pro capite di rifiuti da smaltire) ed un recupero della materia tramite raccolta differenziata. In altre realtà  d’Italia, la tariffa dei rifiuti è quasi la metà  delle nostre, con una raccolta differenziata del 70% (nel nostro Comune è appena sopra al 20, sotto i limiti di legge). Chi dice che aumentare questa percentuale significa aumentare conseguentemente le spese, è sulla strada sbagliata.
La strategia per una riduzione delle tariffe passa, necessariamente, per l’applicazione di criteri per fare in modo che paghi di più chi produce più rifiuti.
I Verdi di Forlì, in Consiglio Comunale, da tempo spingono per l’applicazione di tariffe commisurate alla produzione, che sarebbero immediatamente applicabili e permetterebbero di evitare la costruzione di nuovi inceneritori, un vero danno per la salute dei cittadini.

!!Più efficacia nel trasporto pubblico, più sicurezza per pedoni e ciclisti

I cittadini di Forlì sono ai primi posti per quantità  di carburante consumato pro capite ogni anno. Il numero delle auto per persona è tra i più elevati d’Italia.
Di conseguenza, abbiamo una pessima qualità  dell’aria. Dobbiamo invertire questa tendenza, per migliorare le nostre condizioni di salute, affrontando seriamente le politiche sulla mobilità  sostenibile ed incrementando il numero di persone che utilizzano con piacere ed in assoluta sicurezza i mezzi di trasporto pubblico e le biciclette. Anche per questo crediamo che sia necessario disincentivare l’acquisto e l’uso di mezzi altamente inquinanti e pericolosi all’interno del centro storico, come ad esempio i grossi fuoristrada.

!!Più rispetto per l’ambiente, meno sprechi energetici, più energie rinnovabili

Anche se a Forlì e nei dintorni non costruiranno una centrale elettrica, dobbiamo pensare al futuro ed evitare che questa possibilità  si ripresenti attraverso una seria politica energetica.
Se l’attuale Governo non fa nulla al riguardo e non perde occasione per promuovere l’uso del petrolio, dobbiamo impegnarci seriamente a livello locale per incentivare l’uso di energie pulite e rinnovabili, che sono l’unico vero sbocco per il futuro. Noi Verdi siamo contro l’uso della Guerra che ora è utilizzata quale strumento di controllo delle fonti petrolifere, e stiamo proponendo e proporremo continuamente una nuova politica energetica. Incentivi ed azioni per promuovere l’uso di fonti energetiche pulite per la mobilità . Per il riscaldamento e la produzione di elettricità  è necessario puntare soprattutto sul sole, l’acqua, il vento che sono le vere energie rinnovabili, termine utilizzato impropriamente a livello governativo per i rifiuti e ripreso a livello locale nel termine termo-valorizzatore.

Partecipate attivamente alla politica comunale scrivendoci le vostre considerazioni e proposte
all’indirizzo email: gruppo_verdi@comune.forli.fo.it – oppure tramite posta ordinaria al
GRUPPO CONSILIARE VERDI, c/o COMUNE DI FORLà?, PIAZZA SAFFI
è un’iniziativa del Gruppo Consiliare Verdi del Comune di Forlì

Per maggiori informazioni
http://www.verdiforlicesena.it
http://www.alessandroronchi.net

Pubblicità

Lascia un commento