Inceneritore come una discarica?

29 agosto 2005 di admin Lascia un commento »

Questo è il comunicato stampa appena diramato dalla Federazione Provinciale dei Verdi di Forlì-Cesena.

Approvare l’inceneritore con una delibera politica contro il parere della Usl non è nel programma di coalizione

E’ davvero difficile poter pensare ad un confronto di merito con chi non vede la differenza tra una discarica e un inceneritore, come se il pericolo per la salute dei cittadini derivato dai due metodi di smaltimento fosse identico.

Entrambe sono tecniche sbagliate, antieconomiche, e le evidenze scientifiche dimostrano che gli effetti negativi dell’incenerimento, sono infinitamente più dannosi per la salute di tutti a causa degli inquinanti che producono.
Noi Verdi crediamo che tutti i cittadini forlivesi abbiano la massima fiducia nei medici dai quali abitualmente si curano, e quindi nutriamo grande rispetto nei confronti del loro allarme che la Provincia mostra di non voler ascoltare. Vorremmo chiedere ai sostenitori dell’inceneritore e a tutti i cittadini forlivesi, se sono disposti ad andare anche solo per un raffreddore a sottoporsi alle cure del “consulente scientifico” del Presidente della Provincia Dott. Del Barone, che ci pare più esperto in affari di giustizia e contro il patrimonio e la fede pubblica.

Da nessuna parte nel programma era invece previsto che la giunta dovesse approvare la valutazione di impatto ambientale dell’inceneritore per superare con una propria delibera politica il parere contrario della USL dettato da motivazioni scientifiche. Una decisione che non è ancora riuscita a giustificare agli occhi dei cittadini. Si è trattato di una ingiustificata decisione politica che, ripetiamo, non era scritta nel programma e di cui attendiamo da tempo una motivazione attendibile.

Con una decisione politica di questo tipo si danno garanzia ad Hera, ma non se ne danno affatto ai cittadini forlivesi.

Sostenere come si sta facendo, che bruciare 120.000 tonnellate produca meno inquinamento che incenerirne la metà  è, lo diciamo senza alcuna offesa, una solenne baggianata, che non ha bisogno di altri commenti. Vorremmo solo che qualcuno prima di parlare, ricordasse alcune elementari nozioni di fisica.

Forlì, 29 agosto 2005

Pubblicità

Lascia un commento