Le inutili esternazioni del Coordinatore dei Circoli della Libertà

3 marzo 2008 di Sandra Morelli Lascia un commento »

 

L’intervento (pubblicato sulla stampa locale anche questa mattina) di Daniele La Bruna – pur essendo il frutto di pressapochismo e infodatezza – mi offre la possibilità di tornare sui lavori della rotonda di Foro Boario per dare informazioni oggettive ai lettori.

Il progetto della rotatoria fu deciso con un percorso di partecipazione molto ampio ben prima dell’ingresso in Giunta dei Verdi che, da subito (2004), hanno proposto agli uffici di riprogettare la sistemazione dell’esistente al posto della realizzazione della nuova opera.

In subordine, non essendo possibile questa modifica radicale, hanno lavorato con gli uffici per migliorare quanto possibile l’intervento previsto, anche al fine di salvaguardare al massimo i pini esistenti nel rigoroso rispetto della sicurezza per pedoni, ciclisti e utenti del trasporto pubblico.

Le varianti apportate al progetto iniziale non prevedevano l’abbattimento dei pini sacrificati pochi giorni fa e proprio per queste varianti – nei mesi scorsi – siamo stati subdolamente accusati (all’interno dell’amministrazione) di essere i responsabili della lievitazione dei costi che, in reltà, sono dovuti ad una serie di modifiche consistenti apportate nella fase esecutiva (fogne, teleriscaldamento, ecc…).

E’ singolare, pertanto, che si possa essere considerati responsabili contemporaneamente di una scelta e del suo esatto contrario!

Al di là della pochezza delle accuse che ci vengono rivolte pubblicamente, invitiamo i cittadini a diffidare di chi cerca di blandirne il consenso con affermazioni estemporanee, non rispondenti alla verità e superficiali come quelle pubblicate dal coordinatore dei Circoli della Libertà (di menzogna?), Daniele La Bruna.

Sandra Morelli

 

Pubblicità

Lascia un commento