Proposta di Ordine del Giorno sui continui malori di lavoratori all’ Azienda Amadori – Avi.coop di San Vittore

7 giugno 2008 di omordenti Lascia un commento »

Proposta di mozione politica presentata dal consigliere comunale dei Verdi Davide Fabbri, da far approvare nel prossimo Consiglio Comunale convocato per il 12 giugno 2008

Premesso che:

nella nostra città è presente il gruppo Amadori, una delle principali società europee di produzione e commercializzazione di carni avicole (pollo e tacchino); gli stabilimenti di produzione di via del Rio a San Vittore di Cesena fanno parte della filiera a ciclo completo e sono certificati ISO 9001. Il controllo di tutte le fasi della filiera dovrebbe garantire elevati standard di qualità.

Preso atto che:

gli standard non sono di qualità per quanto riguarda la salute e la sicurezza dei lavoratori dello stabilimento produttivo dell’Avicoop di via del Rio a San Vittore, che dà lavoro a circa 2.100 persone;
infatti si è assistito nel corso del tempo – a partire da marzo 2007 ad oggi – a diversi malori di lavoratori all’interno dello stabilimento di San Vittore; in totale quasi 170 lavoratori hanno accusato preoccupanti situazioni di malessere a livello respiratorio e oculare (male alla testa, capogiri, gola secca, trachea irritata, irritazione agli occhi, bruciore alle narici, nausea, vomito); 37 di questi lavoratori hanno accusato sintomi gravi da dover ricorrere ad interventi del Pronto Soccorso dell’Ospedale; tali malesseri hanno provocato la chiusura per quattro giorni di alcuni reparti produttivi dell’Azienda Avi.Coop del Gruppo Amadori.

Considerato che:

Dopo i primi malori ai lavoratori avvenuti all’inizio di marzo 2007, sono stati fatti eseguiti diversi accertamenti che hanno portato alla formulazione di ipotesi sulle cause dei sopraccitati eventi nocivi per i lavoratori: esalazioni da sostanze irritanti provenienti dalla rete fognaria non adeguata al carico produttivo, cattivo funzionamento del sistema dell’aria condizionata, fumi in atmosfera provenienti da attività di Rendering

Rilevato che:

la sicurezza e la salute sui posti di lavoro va garantita sempre e comunque, e una Amministrazione Comunale attenta a questi temi ha l’ obbligo di vigilare sulla correttezza dei datori di lavoro nello svolgimento delle attività produttive, evitando di far correre dei rischi per la salute dei lavoratori.

IL CONSIGLIO COMUNALE DI CESENA

Visto il persistere di episodi di malessere accusati dai diversi lavoratori

•  evidenzia e ribadisce la gravità dei fatti accaduti e la grande importanza della tutela della salute dei lavoratori: per una istituzione come l’ Amministrazione Comunale, per un Ente di controllo e prevenzione come l’Azienda USL di Cesena, per un datore di lavoro del calibro del Gruppo Amadori, al primo posto deve esserci la salvaguardia della salute dei lavoratori e la prevenzione degli infortuni;

•  affida ad una competente Commissione Consiliare il compito di fare chiarezza sull’intera vicenda, di analizzare tutte le fonti di inquinamento e di studiare le soluzioni necessarie ad evitare danni alla salute dei lavoratori;

•  in tale Commissione – tramite audizioni con azienda, sindacati, A.usl – si andranno ad analizzare gli interventi di monitoraggio ambientale e le autorizzazioni concesse da Comune e A.Usl sul progetto di risanamento e adeguamento strutturale della piattaforma fognaria dello stabilimento Avicoop, i risultati delle indagini svolte dall’Azienda Amadori e da parte del Dipartimento di Prevenzione dell’A. Usl, le autorizzazioni e le emissioni dell’impianto di rendering limitrofo allo stabilimento, in maniera tale da conoscere dettagliatamente le cause degli infortuni arrecati ai lavoratori, la formulazione di soluzioni al caso, cercando di evitare il ripetersi degli eventi negativi sulla salute dei lavoratori.

Distinti saluti

Davide Fabbri
Capogruppo Consiliare dei Verdi a Cesena

Cesena, 7 giugno 2008

Pubblicità

Lascia un commento