Il Casinò a Cesenatico ? La Brambilla evidentemente ha come target per il turismo romagnolo i mafiosi russi e gli strozzini.

2 giugno 2009 di admin Lascia un commento »

Una dichiarazione dell’on. Sauro Turroni, candidato a presidente della provincia di Forlì-Cesena

La nostra neoministra, evidentemente priva di argomenti, non sapendo cosa inventarsi, ripropone la vecchia minestra riscaldata dei Casinò, uno per regione, ed in campagna elettorale è venuta a proporne uno anche a Cesenatico. Non è di Casinò che ha bisogno il nostro territorio, sul quale purtroppo si è già affacciata la criminalità organizzata, che troverebbe in una struttura come quella un’altra occasione per insediarsi.

Se la Brambilla andasse a vedere a Venezia e negli altri Casinò che funzionano si accorgerebbe che sono pieni di mafiosi russi e di strozzini. Non è di questo che ha bisogno la Romagna e Cesenatico, che devono puntare a riqualificare la propria offerta turistica ed a consolidarla attraverso la valorizzazione delle proprie straordinarie risorse ambientali, storiche, gastronomiche e dell’accoglienza.

In Romagna ed a Cesenatico abbiamo sufficiente capacità per sapere dare risposta alla trasformazione del turismo: se la Brambilla ha delle risorse le metta a disposizione delle realtà locali che sapranno organizzare lo sviluppo della nostra attività turistica secondo le migliori e più avanzate prospettive.

La Brambilla dice che vuole riportare i turisti tedeschi ma evidentemente non sa che il loro turismo è sempre più orientato verso la ricerca di luoghi qualificati dal punto di vista ambientale e paesaggistico, e chiede servizi per la fruizione dell’intero territorio, ad esempio come sta avvenendo per le straordinarie manifestazioni ciclistiche frequentate da migliaia di ciclisti che vengono da mezza Europa.

Pubblicità

Lascia un commento