PROTESTE CONTRO BULBI DI SINDACI ED ESPONENTI PD ?

6 luglio 2009 di admin Lascia un commento »

Ingenuità o che altro? ma si può rimediare !

Francamente i Verdi sono sorpresi di quanto si legge sui giornali in questi giorni a proposito della mancata nomina dell’ ex sindaco di Tredozio a assessore provinciale.
E’ davvero sorprendente che tutti i Sindaci che ora protestano e si sentono traditi e i vertici del PD forlivese che manifestano identiche rimostranze fossero così ingenui e non conoscessero il presidente della Provincia, che non avessero ben chiaro il suo profilo istituzionale e politico.

Tutto ciò che Bulbi ha fatto nei confronti dei Verdi che lo avevano sostenuto e che avevano garantito i loro voti alla coalizione da lui capitanata, il modo in cui ha condotto le vicende relative all’inceneritore e al piano rifiuti, la cacciata dei verdi dalla maggioranza ecc. ne avrebbero dovuto indicare, se c’era bisogno d’altro, la statura politica.

Certo si trattava di altri, quindi non importava molto se venivano contraddetti e gettati alle ortiche patti elettorali e impegni e se un partito veniva addirittura estromesso dalla maggioranza.

Non sappiamo se c’è dell’altro oltre le cose che vengono dette ai giornali nè quali siano esattamente i patti e gli accordi stracciati.
Certo è che noi Verdi avevamo proposto anche per la provincia le primarie, per cercare un candidato su cui riporre maggiormente le fiducie di questo territorio ma il conservatorismo, sconfitto in comune, ha prevalso in provincia.

Sarebbe facile per noi ora dire “chi è fonte del suo mal pianga sè stesso”.

Vogliamo però dare una utile indicazione agli amici che si sentono politicamente traditi, consapevoli che se il bel giorno si vede dal mattino avremo cinque anni di piogge e rovesci : esistono, nei sistemi democratici dei meccanismi che consentono di porre rimedio a quanto si sta verificando.

I consiglieri eletti in rappresentanza di territori non adeguatamente rappresentati o di anime del partito non adeguatamente valorizzate o nei confronti delle quali siano stati disattesi impegni e programmi possono senz’altro fare ricorso al voto di sfiducia.

Se i motivi ci sono e sono validi, come abbiamo motivo di ritenere, questa è la strada maestra per cambiare decisamente registro. E soprattutto presidente.

Faremmo anche in provincia le primarie e ne troveremmo uno migliore.

Verdi Provincia Forlì – Cesena

Pubblicità

Lascia un commento