auto in piazza Saffi ? una proposta anacronistica e arretrata

18 maggio 2014 di Verdi Forlì Lascia un commento »

2013-09-20 14.57.30

Auto in piazza : la ragione della cisi del commercio forlivese è anche responsabilità delle associazioni del commercio che non sanno fare altro che invocare misure anacronistiche e arretrate

Non sappiamo quale sarà la risposta dei candidati Sindaci alla antistorica e arretratissima domanda loro rivolta da Ascom, riguardante la riapertura di piazza Saffi alle auto, confidiamo che Drei tenga fede al programma che non prevede una cosa simile ma possiamo dire senza ombra di dubbio cosa faranno i Verdi.

Ci batteremo, come stiamo facendo da trenta anni contro simili proposte che vanno contro gli interessi delle stesse categorie economiche che le associazioni del commercio pretendono di rappresentare .

In tutto il mondo civile, da decine di anni, i centri delle città sono sottratti al traffico veicolare privato e sono stati trasformati in zone commerciali, nelle quali si accede a piedi, passeggiando e facendo shopping in un ambiente tranquillo, bello, pieno di attrattive e senza l’inquinamento e il rumore provocato dalle macchine.

Ci vorrebbe davvero poco per fare una cosa simile anche a Forlì e per questo ci stiamo battendo da sempre.

Vorremmo che anche i commercianti si ribellassero nei confronti della cecità delle loro associazioni, incapaci di misurarsi con progetti culturalmente avanzati e che ricordiamo per la loro sostanziale assenza quando si è trattato di combattere contro l’ipermercato che, come sostenevamo noi Verdi, soli ad opporci davvero, avrebbe desertificato il centro della citta.

Il rilancio del centro storico è legato strettamente ad una sua riqualificazione complessiva, anche secondo i modelli ormai sperimentati con successo nelle moderne città europee e in parte tentati, seppur timidamente, anche in città viciniori e soprattutto può essere raggiunto attraverso la messa in atto di idee avanzate, scientificamente elaborate e sottratte ad una ormai inaccettabile pressione clientelare .

E anche sottratte al pressapochismo di chi non sa fare altro che abbruttirlo con degradanti interventi come i lampioni – forca

15 maggio 2014

Pubblicità

Lascia un commento