Archivio per ‘Ecologia’ categoria

In ricordo di Gino Girolomoni

28 marzo 2012

Si è spento la mattina del 16 marzo 2012, all’età di 66 anni. Ma la parola “spento” è sbagliata. Il senso di scomparsa che s’accompagna sempre alla perdita di una persona nota, conosciuta, stimata, amata, in questo caso non sarebbe condiviso da lui stesso, così profondamente credente nella vitalità della Terra da non concepire nemmeno il dubbio che la sua possa in nessun modo dissolversi. Il suo messaggio, l’energia, l’ispirazione.

Nato nel 1946 a Isola del Piano, sulle splendide colline di Urbino, Gino Girolomoni è stato uno dei precursori italiani del biologico dedicando tutta la sua vita all’agricoltura.

A ventitré anni incontra, e se ne innamora, il monastero di Montebello, che acquista, indebitandosi, con l’obiettivo di ridare vita alla struttura e un nuovo impulso all’economia locale, ricostruendo strade, case, coltivando campi e producendo cibi con un metodo di coltivazione che non fa danni all’ambiente. “Volavano i falchi, sopra il Monastero di Montebello, numerosi, quando ci arrivai la prima volta. Il luogo mi attraeva più di una donna bella, anche se era circondato da un silenzio inesorabile che non voleva arrendersi al nulla” ha scritto Girolomoni in uno dei suoi libri.

Il suo progetto di “ricostruzione” parte nel 1971 e prosegue nel 1977 con la nascita della Cooperativa Alce Nero, una delle prime esperienze agrobiologiche italiane, producendo e commercializzando una vasta gamma di alimenti biologici, pasta, farina, riso, legumi, cereali, cous cous, passata di pomodori, sughi, creme di frutta, olio extravergine di oliva e caffè.

Grazie al lavoro e all’impegno di Girolomoni e dei suoi collaboratori, pian piano viene recuperato l’intero territorio, abbandonato da decenni. Sull’onda del successo della Cooperativa Alce Nero numerosi agricoltori scelgono di tornare in questa splendido territorio e riprendere la loro attività. Nuove opportunità lavorative vengono offerte anche ad altri giovani del luogo.

Una crescita continua che arriva, insieme ai suoi 30 soci e 35 dipendenti, a 7 milioni di fatturato nell’ultimo anno, derivante dalla vendita di soli prodotti biologici.

All’attività produttiva si affianca una continua politica di qualità e ricerca che ha creato, negli anni, quella immagine di alta e consolidata serietà che caratterizza ovunque le produzioni della cooperativa, oggi messe in vendita con il nuovo marchio “Montebello®”.

Profondo credente e conoscitore della Bibbia, Girolomoni ha dedicato la sua vita all’agricoltura biologica e alla lotta contro gli OGM e qualsiasi “brevettabilità delle forme viventi”, considerandoli forme di “delirio di onnipotenza” da parte dell’uomo.

Alla sua vita imprenditoriale, Gino Girolomoni ha affiancato una significativa esperienza politica locale che lo ha visto per 10 anni (dal 1970 al 1980) sindaco di Isola del Piano, e un’opera di scrittore di libri, che spaziano dalle… ricette bio alla saggistica più impegnata, da “Maccheroni acqua e farina” a “Alce Nero grida. L’agricoltura biologica, una sfida culturale”. Anche grazie a questo il suo messaggio resterà vivo. (Lifegate)

Ciao Gino, mancherai a tutti noi.

Ieri al quirinale per i 25 anni di ricerca in antartide

9 luglio 2010

Ieri al Quirinale si sono celebrati i 25 anni di presenza italiana in Antartide. I membri del PNRA ricevuti dal Presidente Napolitano.

Sauro Turroni , componente la Commissione Scientifica ha partecipato alla Videoconferenza con il personale presente presso la stazione franco-italiana Concordia a Dome C

Alla presenza del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, si e’ svolta ieri mattina al Palazzo del Quirinale la cerimonia per il 25* anniversario dell’avvio del PNRA – Programma Nazionale di Ricerche in Antartide”.

E’ quanto si legge in un comunicato stampa della Presidenza della Repubblica. ”Dopo gli interventi del Presidente del PNRA, Giuseppe Pica, del Presidente della Commissione Scientifica Nazionale per l’Antartide, Carlo Alberto Ricci, del Presidente dello Scientific Committee on Antarctic Research, Malhon C. Kennicutt, del direttore dell’European Polar Board, European Science Foundation, Paul Egerton, e del ministro dell’Istruzione, Universita’ e Ricerca, Mariastella Gelmini, il Presidente Napolitano ha rivolto un indirizzo di saluto – continua la nota. Continua a leggere: Ieri al quirinale per i 25 anni di ricerca in antartide

IL POTERE del CEMENTO a CESENA

23 marzo 2009

Venerdi 27 marzo 2009 – ore 12

Caffè Zampanò – Corso Garibaldi 52 – Cesena (FC)

Il “Potere del Cemento” a Cesena. E’ esplicito il riferimento all’intricato sistema di potere, basato su una gestione del territorio dettata da evidenti spinte speculative. Continua a leggere: IL POTERE del CEMENTO a CESENA

“Apriamo gli occhi”

21 gennaio 2008


Asor Rosa, Dario Fo, Rita Borsellino. Appello a sostegno di Pecoraro Scanio. Che rilancia: “Mozione della Cdl contro di me attacco a Prodi, colpiamo gli interessi forti e le ecomafie”

Contro l’ambiente

L’attacco a Pecoraro è contro il mondo ecologista. Russo Spena e Salvi difendono il ministro. Francescato: “Colpiscono il rigore”.

Politiche incentivanti premino le buone pratiche

16 giugno 2007

Mostra didattica Patto per il ClimaIl Convegno e la mostra degli esempi pratici per una economia verde hanno riscosso un bel successo anche a Forlì. Nella giornata del 15 Giugno sono state presentate diverse esperienze concrete che dimostrano come sia possibile basare la propria attività imprenditoriale su attività che riducano il nostro peso sul territorio che ci circonda, permettendo risparmi economici ingenti oltre che indubbi benefici ambientali.

Tra le altre l’esperienza di Casa Clima, che riesce a raggiungere costi annuali di riscaldamento delle abitazioni di circa 120€ l’anno, che raffrontato alle nostre attuali bollette del gas rappresenta una cifra impressionante. Oppure Formula Servizi, che risparmia ogni anno 32 milioni di litri di acqua e 27’000 kg di detergenti l’anno con la microfibra. O ancora l’UNPI elettronica con il suo sistema per l’illuminazione pubblica, che portato sulla nostra provincia porterebbe ad un risparmio di 13 milioni di euro in cinque anni. Continua a leggere: Politiche incentivanti premino le buone pratiche