Archivio per ‘Mobilità’ categoria

PARCHEGGI : C’È GENTE CHE HA LA FACCIA DI BRONZO

30 agosto 2012

PARCHEGGI : C’È GENTE CHE HA LA FACCIA DI BRONZO MENTRE ALTRI METTONO A RISCHIO I POLMONI DEI CITTADINI DI FORLÌ ANCHE PER IL FUTURO.

Nel dibattito, davvero ripetitivo e inconcludente che riguarda i parcheggi in centro storico, il loro costo, la loro gratuità il pomeriggio del sabato ci si comporta come con la nazionale di calcio : tutti allenatori, ciascuno capace di fare la migliore formazione dimenticando che l’oranizzazione del traffico è una scienza e che ogni scelta dovrebbe discendere da obiettivi dichiarati e perseguiti e non da misure improvvisate per accontentare questo o quello.

Perfino un vecchio assessore , responsabile per anni della mancata realizzazione di ogni intervento che migliorasse l’accessibilità al centro e limitasse il traffico privato per il benessere di tutti e per una migliore vivibilità della città, ora si permette di censurare i parcheggi gratis il sabato, sperando che ci si dimentichi che fu proprio lui a volerli quando era in carica..

I Verdi contestano a questa amministrazione la “parcheggite” cioè l’eccessivo, inutile e contraddittorio piano per la realizzazione di nuovi parcheggi in centro, alcuni interrati come quello di piazza Guido da Montefeltro, imposto dalla Fondazione e supinamente accettato dal Sindaco, altri a raso su aree da sempre inedificate e libere in centro storico. Continua a leggere: PARCHEGGI : C’È GENTE CHE HA LA FACCIA DI BRONZO

Strada cava Vecchiazzano: decisione presa sulla base di studi mobilità o per far un favore ai cavatori?

29 ottobre 2009

Con le strade è un po’ come per la nazionale di calcio : tutti si sentono allenatori e propongono strade, svincoli, trafori , bretelle, assi di scorrimento e così via.
Purtroppo questo lo fanno anche gli amministratori pubblici che propongono soluzioni un tanto al metro senza fare ricorso a studi e analisi trasportistiche, viabilistiche e di mobilità.

Chiediamo da tempo che in questa città venga fatto un piano dei trasporti e della mobilità, che ci dica con cognizioni tecniche e scientifiche cosa si dovrà fare e non fare nel prossimo futuro, senza cadere nell’errore di proporre soluzioni contingenti e improvvisate , prive di qualsiasi visione generale.

Questo vale anche per la strada di servizio alla cava di Vecchiazzano, da farsi con i soldi della collettività. Continua a leggere: Strada cava Vecchiazzano: decisione presa sulla base di studi mobilità o per far un favore ai cavatori?

Viabilità a Vecchiazzano

28 ottobre 2009

Nel corso della pubblica assemblea tenutasi del 23 ottobre scorso, sulla strada e sulla cava di Via Veclezio a Vecchiazzano, il Sindaco ha espresso l’idea di considerare la strada a servizio della cava come primo stralcio di una vera e propria alternativa alla tangenziale sud di Forlì, prevista dal PRG, posta in galleria all’interno dell’abitato, difficilmente realizzabile in tempi celeri con costi enormi in termini di realizzazione e di impatto ambientale.

I Verdi di Forlì, ritengono che le scelte da operare in campo di realizzazione di infrastrutture non possano prescindere da attente e curate analisi sui trasporti, la mobilità, l’impatto e considerato il rilevante impatto che comunque la nuova struttura comporterà, richiedono l’apertura di un approfondito studio e dibattito che porti a un nuovo progetto che superi l’idea della galleria sotto San Martino e Vecchiazzano, e individui una nuova soluzione che sia altro anche rispetto al tracciato oggi ipotizzato per la strada della cava, moncone parziale come tracciato ed utilità. Continua a leggere: Viabilità a Vecchiazzano

Aria Pulita, Politica Pulita

28 marzo 2009

Icaro: Aria Pulita Politica Pulita #3

Succede di rado che il nostro sguardo si soffermi sull’immobile gigante che ogni giorno ci vede sfilare nelle auto, in bici o camminare ai suoi piedi. Se lo guardassimo vedremmo il suo petto e il suo volto neri per il deposito di polveri inquinanti che si depongono quotidianamente.

Le stesse polveri che noi cittadini forlivesi siamo costretti a respirare ogni giorno.

Le polveri sottili superano il livello limite di 50 micro grammi ogni mc. con una media impressionante di oltre 70 volte all’anno negli ultimi 4 anni. Il 2008 è stato leggermente migliore sugli sforamenti, ma la media giornaliera è attorno ai 35 mg/mc come gli anni precedenti.

Nonostante il 2009 si sia presentato con tempo piovoso e vento sostenuto nei primi 85 giorni il livello di 50 micro grammi medi giornalieri è già stato superato in 22 volte.

Il Cancro del Marmo

La superficie esterna dei marmi, originariamente costituita da purissimo carbonato di calcio, si trasforma con lo smog in solfato di calcio, una sostanza che mangia la pietra e la riduce in polvere con un processo non reversibile a causa della mancanza di sistemi di autorigenerazione.

Il solfato di calcio si forma a causa del biossido di zolfo contenuto nei gas di scarico delle automobili e degli impianti di riscaldamento domestico. L’acido si deposita nella pietra, che tende a desquamarsi.

L’utilizzo del metano e la diminuzione della quantità di zolfo contenuta nel gasolio e negli altri combustibili permettono una diminuzione delle emissioni dell’uomo causate da riscaldamento, traffico. Continua a leggere: Aria Pulita, Politica Pulita

Referendum su traffico e rifiuti

16 marzo 2008

Si è costituito il Comitato Promotore per i referendum su traffico e rifiuti a Forlì.

Mobilità sostenibile con priorità al “traffico lento” e sicurezza per pedoni, ciclisti, trasporto collettivo…

Raccolta porta a porta per raggiungere almeno il 70% di differenziata di qualità, entro un anno.

I quesiti saranno consegnati al Segretario Generale del Comune che dovrà riunire la commissione istituita per verificarne l’ammissibilità e solo dopo aver superato questo passaggio potrà partire la raccolta delle firme: 2500 tutte autenticate.

Primo obiettivo: allargare il comitato promotore ad altri gruppi, cittadini e associazioni che si vogliano impegnare a favore di politiche moderne e  innovative per una città veramente sostenibile.

Continua a leggere: Referendum su traffico e rifiuti