Archivio per ‘Salute’ categoria

A noi la patata piace Bio: Sabato Mattina in Piazza Dante distribuiremo patate biologiche nostrate al Mercato di Piazza Dante

12 marzo 2010

A noi la patata piace BIOGLI OGM DISTRUGGONO L’AGRICOLTURA ITALIANA E MINACCIANO LA SALUTE DEI CITTADINI E LA BIODIVERSITA’. I VERDI E SINISTRA E LIBERTA’ DISTRIBUISCONO LA VERA PATATA NOSTRANA E BIOLOGICA

La distribuzione di vere patate nostrane e biologiche organizzata dai Verdi e Sinistra Ecologia e Libertà è volta a sensibilizzare i cittadini sui rischi connessi alla decisione della Commissione europea di autorizzare la coltivazione della patata OGM Amflora, prodotta dalla multinazionale Bayer.

E’ necessaria una mobilitazione in tutto il paese per evitare la semina con OGM, per impedire che l’agricoltura italiana sia contaminata, per salvare il made in Italy e garantire la sicurezza alimentare. Verdi e SEL si augurano che questa battaglia sia condotta insieme con il mondo agricolo e associativo che vuole difendere l’agricoltura italiana di qualità. Continua a leggere: A noi la patata piace Bio: Sabato Mattina in Piazza Dante distribuiremo patate biologiche nostrate al Mercato di Piazza Dante

Gruppo Amadori: basta con i ricatti e le minacce

9 novembre 2008

GRUPPO AMADORI: BASTA CON I RICATTI OCCUPAZIONALI.
BASTA CON LE MINACCE DI TRASFERIMENTO DELL’AZIENDA.
DIFENDIAMO LA SALUTE E LA SICUREZZA DEI LAVORATORI.

Il dossier riservato consegnato diversi mesi fa dal Gruppo Amadori ai membri della Giunta del Comune di Cesena, e reso pubblico domenica 2 novembre dal Corriere di Cesena, è  drammaticamente rappresentativo di un rapporto anomalo esistente nella nostra città fra i cosiddetti poteri forti (i poteri economici dell’impresa) e la politica di governo della città. Continua a leggere: Gruppo Amadori: basta con i ricatti e le minacce

Commisssione secretata sulle vicende del Gruppo Amadori

31 ottobre 2008

Comunicato stampa di Davide Fabbri, consigliere comunale dei Verdi di Cesena, su Commissione secretata del 29 ottobre 2008 sulle vicende del Gruppo Amadori.

Il Consigliere Fabbri desidera dare un consiglio al Sindaco di Cesena Giordano Conti: sia meno arrogante e dirigista, abbia più coraggio nel difendere i diritti dei lavoratori. Continua a leggere: Commisssione secretata sulle vicende del Gruppo Amadori

Malori lavoratori azienda Amadori – il Sindaco dimostra scarsa sensibilità

13 ottobre 2008

Comunicato stampa di indignazione di Davide Fabbri, consigliere comunale dei Verdi di Cesena.

“Ho rinnovato la richiesta di convocazione della Quarta Commissione Consiliare del Comune di Cesena, al fine di chiarire e approfondire tutti gli aspetti della vicenda relativa ai malori dei lavoratori, promuovendo politiche di miglioramento della situazione ambientale del territorio e della sicurezza-salute dei lavoratori del Gruppo Amadori, chiedendo di incontrare in Commissione tutte le organizzazioni sindacali e l’Azienda Amadori.

Continua a leggere: Malori lavoratori azienda Amadori – il Sindaco dimostra scarsa sensibilità

Ritardi nell’ordinanza del sindaco sul pericolo cloruro di vinile

26 settembre 2008

Forlì torna tristemente alla cronaca per un nuovo problema ambientale.
il 24 Settembre, infatti, il Sindaco ha emesso una ordinanza per la sospensione dei prelievi d’acqua nella zona di via Pandolfa, per il ritrovamento di cloruro di vinile in quantità 150 volte superiori ai limiti di legge, apprendiamo dalla stampa.
Il cloruro di vinile è la stessa sostanza del disastro di Porto Marghera, il petrolchimico dei veleni, ed è una sostanza altamente cancerogena, quindi anche il solo sospetto avrebbe dovuto far scattare
allarmi in maniera tempestiva.
Apprendiamo invece che le prime analisi che hanno confermato la presenza risalgono al 9 Settembre, mentre l’ordinanza è di ben 15 giorni dopo.

Riteniamo che questo ritardo sia inaccettabile. Per precauzione sarebbe stato opportuno segnalare immediatamente anche il solo sospetto: meglio smentire un falso allarme che lasciare la cittadinanza all’oscuro per 15 lunghissimi giorni, su un tema così delicato come la salute pubblica.