Morti sospette al canile: Risposta dell’Ass.Morelli

Le perplessità sollevate dal Sig. Cavalli sulla gestione del Canile Comprensoriale trovano risposta nei fatti.

“Morti sospette”, sistema di vigilanza, associazioni.

I decessi sono stati dichiarati dalla gestione del Canile e dalla stessa, coadiuvata dal Servizio Veterinario dell’Ausl di Forlì, sottoposti non solo alle normali indagini di routine che riguardano ogni caso di morte nella struttura bensì anche ad analisi estremamente approfondite e presso isitituti terzi: Istituto Zooprofilattico della Lombardia-Emilia Romagna, Università di Pisa e di Parma. (altro…)

Per il Centro Storico e la città

Il dibattito sulla riduzione o meno della tariffa della sosta è ulteriore occasione per rilanciare una serie di proposte che – partendo proprio dalla gestione della mobilità cittadina – possono contribuire concretamente e con tempi di realizzazione molto brevi, a proseguire nelle azioni a favore del Centro Storico oltre che della città nel suo complesso.

Oggi si deve fare un passo in avanti, sfruttando i primi dati a nostra disposizione, non tornare indietro sugli obiettivi.

Le maggiori risorse derivanti dalla sosta devono essere destinate al miglioramento della qualità urbana del Centro Storico e reinvestite direttamente a tale scopo nel bilancio comunale.

Si attiva così un circolo virtuoso che va a finanziare maggiori interventi di arredo urbano – riqualificazione degli spazi stradali a tutto vantaggio di un loro uso a più funzioni (pedonale, ciclabile..) – nonché a sostegno di iniziative per la promozione/organizzazione di eventi nelle piazze del centro. (altro…)

L’ospedale Morgagni-Pierantoni riduce le proprie emissioni

Ricevo dall’USL di Forlì un comunicato interessante che dimostra quanta CO2 stia risparmiando il nostro ospedale grazie ad interventi mirati di risparmio energetico ed ottimizzazione dei consumi: circa 1000 tonnellate l’anno in meno.
Un buon esempio, che a mio parere andrebbe seguito in tutti gli edifici pubblici, con mezzi chiaramente tarati all’esigenza. Complimenti. (altro…)