UE: Software:”Una vittoria su tutta la linea per garantire la libertà “|

6 luglio 2005 di admin Lascia un commento »

“Sono stati tre anni di battaglia lunga, con centinaia di appelli contro la brevettabilità  del software, decine di mozioni promosse dai Verdi nei Parlamenti nazionali, e quella che non esiteremmo a definire una delle piu’ grandi mobilitazioni della storia europea. Oggi, grazie all’emendamento che abbiamo presentato insieme ad altri gruppi il Parlamento Europeo ha rigettato l’intera direttiva per la brevettabilità  del software. Hanno vinto la dignità  del Parlamento Europeo e la partecipazione intensa delle nostre università , delle nostre imprese, dei nostri cittadini contro pochi grandi gruppi che volevano drogare il mercato e mercificare la conoscenza.” Dichiarano il sen. Fiorello Cortiana, delegato italiano al WSIS dell’ONU e il Presidente dei Verdi Alfonso Pecoraro Scanio
“Quello di oggi e’ un risultato enorme, frutto di un intenso lavoro per la liberta’ e per costruire la società  della condivisione della conoscenza, ma va capitalizzato con un aspetto propositivo che raccolga le opportunità  imprenditoriali , sociali e civiche del digitale e della sua connessione in rete: dopo questa vitale vittoria, che da’ fiato al nostro sistema delle imprese, dobbiamo avviare il processo che porta alla costruzione di una direttiva che valorizzi il software libero, le creative commons e la libera condivisione del sapere” prosegue il sen. Cortiana.

“Questo voto e’ un buon viatico per il nostro intento di porre la questione dell’innovazione come strategica nel programma dell’Unione a partire dalle primarie dove questi temi di liberta’ sono incarnati dai Verdi e dalla mia candidatura.” Conclude il presidente dei Verdi Alfonso Pecoraro Scanio*

Pubblicità

Lascia un commento