Comunicato Stampa sul Piano Rifiuti della Provincia

3 marzo 2007 di admin Lascia un commento »

I Verdi voteranno a favore dell’ordine del giorno presentato dagli amici di Rifondazione Comunista, DS, Margherita e Comunisti Italiani : in esso sono previsti degli impegni che da sempre, fin dalla stesura del programma, sono stati alla base delle loro valutazioni e azioni politiche.

Infatti da sempre sosteniamo il metodo del porta a porta come strumento per ridurre in modo significativo i rifiuti e soprattutto le quantità  da destinare allo smaltimento così come abbiamo sempre sostenuto che solo dopo l’incremento della raccolta differenziata e la valutazione dei suoi risultati si dovesse stabilire cosa fare, adeguando a quel punto l’inceneritore esistente ai risultati ottenuti.

Tutto questo però doveva a nostro avviso essere fatto prima, non anteponendo a tutto l’impianto di incenerimento, facendolo diventare il cardine della successiva pianificazione.

(clicca su continua per leggere il resto dell’articolo)
Ci aspettiamo ora comportamenti coerenti da parte dei firmatari dell’ordine del giorno perché esso non può che portare alla conclusione di un voto negativo, essendo il piano costruito proprio su presupposti che sono l’esatto contrario di quanto ora si chiede.

Inoltre i Verdi propongono da sempre la estensione della raccolta porta a porta all’intero territorio provinciale dal momento che essa è stata largamente e positivamente sperimentata in molte parti di Italia consentendo di raggiungere in tempi brevissimi risultati assai più alti di quelli previsti dal piano, come conferma ulteriormente l’iniziativa in atto a Forlimpopoli.

Soprattutto risultati costituiti da vera materia recuperata e non consentiti dall’utilizzo delle scappatoie messe in campo dal centrodestra a proposito della raccolta differenziata ottenuta dal trattamento meccanico della indifferenziata.

E i Verdi voteranno l’ordine del giorno, anche se non ci convince per nulla la parte in cui si parla di risorse pubbliche e di finanziamenti da destinare alla attuazione del porta a porta in altri comuni perché sappiamo che questo metodo costa meno degli altri metodi di smaltimento, come è stato dimostrato in tutte le realtà  in cui esso è attuato da tempo . Invece di preoccuparci di dare vantaggi ad Hera, il principale ostacolo alla soluzione porta a porta, riteniamo si debbano attentamente valutare tecnicamente tutte le esperienze economiche cosa che porterebbe invece vantaggi ai cittadini

Forlì, 3/3/2007
Federazione Provinciale dei Verdi di Forlì-Cesena

Pubblicità

Lascia un commento