Nel primo giorno di #primavera🌱 siamo andati al Parco Urbano per un gesto altamente simbolico: abbiamo raccolto campioni di terra dalla montagna del fango accumulato dall’alluvione, con i quali saranno fabbricate delle “bombe” di semi.

Dal fango si può rinascere uniti e si può uscire dai conflitti in corso se lo si pone come priorità, iniziando con un cessate il fuoco.

A ideare le bombe di semi fu il botanico e filosofo giapponese Masanobu Fukuoka come forma di protesta contro l’urbanizzazione eccessiva delle città e come monito a dare il giusto spazio alla natura 🍀.

Unendo alla terra e all’argilla semi di piante e fiori, scelti tra quelli più amati dalle api e dagli altri impollinatori, si creano delle palle che una volta seccate si possono lanciare in aiuole o terreni.

👉 Domenica 24 Marzo, ore 11, ci troveremo in via autoparco lato Parco della Pace, con tutte le cittadine e i cittadini che vogliono dare un segnale di pace e di rinascita, in un’area simbolica e duramente colpita dall’alluvione.

Semi di lavanda, calendula, rosmarino, tarassaco e altri ancora aiuteranno simbolicamente a ricordare la necessità di un cessate il fuoco immediato per i conflitti in atto.

🕊️ La pace non cade dall’alto, va coltivata e curata ogni giorno, così come è necessario difendere il territorio dalla crisi climatica, con ogni mezzo a nostra disposizione.

Categorie: Generale

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.