PINI E I DIVANI CINESI : SOLO CHIACCHIERE E NIENT’ALTRO

I Verdi ritengono necessario monitorare l’attività parlamentare di chi rappresenterebbe il nostro territorio e dichiara di difenderne le attività produttive.

l’on. Pini è fantastico : dalle dichiarazioni apparse oggi sulla stampa sembrava che nella giornata odierna alla Camera il deputato leghista, che finora sulla vicenda divani era stato sostanzialmente inattivo, avrebbe spaccato il mondo e si sarebbe fatto protagonista di una memorabile seduta nella quale i suoi emendamenti a un progetto di legge sulla “Tutela e commercializzazione di prodotti italiani ” avrebbero protetto il made in Italy del nostro territorio : scarpe, divani, tessuti ecc. (altro…)

Ecco cosa nasconde il “guarda, guarda, c’è un asino che vola !” : le operazioni immobiliari legate alla c.d. privatizzazione dell’aeroporto

Ci siamo sforzati a pensare per quale motivo l’intero centrodestra, guidato da un leghista di cui sono note le attività in campo immobiliare, si fosse mobilitato tutto per sostenere una proposta come quella di “volare” che , mai come in questo caso, si può dire non stia né in cielo né in terra.

Non vorremmo che il parco tematico forlivese avesse magari una motivazione nascosta, e che magari potesse servire ad attrarre l’attenzione su un problema che non esiste, su una proposta farlocca, per far passare sotto silenzio qualche cosa d’altro.

Un puerile giochetto che si fa coi bambini piccoli quando, per distogliere la loro attenzione, indicandogli il nulla gli si dice : “ guarda, guarda, un asino che vola !”. (altro…)

PROTESTE CONTRO BULBI DI SINDACI ED ESPONENTI PD ?

Ingenuità o che altro? ma si può rimediare !

Francamente i Verdi sono sorpresi di quanto si legge sui giornali in questi giorni a proposito della mancata nomina dell’ ex sindaco di Tredozio a assessore provinciale.
E’ davvero sorprendente che tutti i Sindaci che ora protestano e si sentono traditi e i vertici del PD forlivese che manifestano identiche rimostranze fossero così ingenui e non conoscessero il presidente della Provincia, che non avessero ben chiaro il suo profilo istituzionale e politico.

Tutto ciò che Bulbi ha fatto nei confronti dei Verdi che lo avevano sostenuto e che avevano garantito i loro voti alla coalizione da lui capitanata, il modo in cui ha condotto le vicende relative all’inceneritore e al piano rifiuti, la cacciata dei verdi dalla maggioranza ecc. ne avrebbero dovuto indicare, se c’era bisogno d’altro, la statura politica. (altro…)